Annunci online
Cancella

19 risultati nella tua ricerca di annunci

Tribunale di Torino

Composizione crisi da sovraindebitamento 886/2017

Giudice Dott.ssa CECILIA MARINO


DECRETO DI APERTURA DELLA PROCEDURA DI LIQUIDAZIONE DEI BENI EX ART. 14 TER E SEG. L. 3/2012 

Il giudice delegato, dott.ssa Cecilia Marino

PREMESSO

Il sig.xxx , trovandosi in una situazione di dissesto economico e finanziario, ha chiesto al Tribunale la pronuncia di apertura del piano di liquidazione dei beni ai sensi dell’art. dell’art. 14 ter della l.3/12.  

Il Professionista incarico (OCC), dott. Davide Borla, ha depositato in data 20.01.2017 una relazione particolareggiata sulla fattibilità del Piano prescritta dall’art. 9, comma 3 bis, L. n. 3/2012 ed ha fornito parere favorevole circa l’attendibilità e la completezza della documentazione presentata, accertata la conformità alla normativa di riferimento, dopo aver effettuato le ulteriori e necessarie verifiche ed analisi necessarie presso le principali banche dati pubbliche e private.  

P.Q.M.

dichiara aperta la procedura di liquidazione nei confronti della sig.xxx


Per dettagli consultare la documentazione allegata


Data Pubblicazione: 22/03/17

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.

Tribunale di Monza

Composizione crisi da sovraindebitamento 89/2016

Curatore Dott. G. Rizzo
Giudice Dott. Luca Fuzio

Il Giudice designato, dott. Luca Fuzio, ritenuto che il Sig. Baig Nadeem ha depositato in data 01.12.2016 il piano del consumatore accompagnato dalla particolareggiata relazione del Professionista designato OCC, ritenuto che la proposta soddisfa i requisiti dell'art. 7 L. 3/2012, effettuate tutte le ulteriori considerazioni per le quali si ritiene fattibile la proposta, OMOLOGA il piano del consumatore presentato dal Signor Baig Nadeem.

 

 

 

Data Pubblicazione: 20/03/17

 

 

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.